Archivi categoria: The Internet of Things

Raspberry PI Compute Module

Il Raspberry PI è famosissimo e non ha bisogno di presentazioni, ma forse non tutti sanno che esiste una versione industriale di questo prodotto: si chiama Raspberry PI Compute Module.
raspberry pi compute module

Questo dispositivo ha le dimensioni e il connettore di un modulo DDR2 SODIMM e monta il SoC BCM2835, 512M di RAM e una flash memory eMMC da 4Gbytes. E’ disponibile anche un sistema di sviluppo (a sinistra nella foto) che mette a disposizione 120 GPIO, una porta HDMI, una porta USB, due porte per telecamera e due porte per display.

ESP8266 : un chip per l’IoT

Da qualche mese è possibile acquistare dei moduli low cost basati sul chip ESP8266. Questo SoC può essere utilizzato come transceiver WiFi, collegato ad un microcontrollore attraverso la porta seriale, oppure può funzionare in modalità stand-alone caricando il firmware direttamente sulla cpu 32 bit incorporata.

  • 802.11 b/g/n protocol
  • Wi-Fi Direct (P2P), soft-AP
  • Integrated TCP/IP protocol stack
  • Integrated TR switch, balun, LNA, power amplifier and matching network
  • Integrated PLL, regulators, and power management units
  • +19.5dBm output power in 802.11b mode
  • Integrated temperature sensor
  • Supports antenna diversity
  • Power down leakage current of < 10uA
  • Integrated low power 32-bit CPU could be used as application processor
  • SDIO 2.0, SPI, UART
  • STBC, 1×1 MIMO, 2×1 MIMO
  • A-MPDU & A-MSDU aggregation & 0.4s guard interval
  • Wake up and transmit packets in < 2ms
  • Standby power consumption of < 1.0mW (DTIM3)

Arduino Day 2015

Mancano solo due giorni al 28 marzo: Arduino Day 2015 è alle porte.

Arduino Day 2015

Arduino Day is a worldwide celebration of Arduino’s birthday. It’s a 24 hours-long event –organized directly by the community, or by the Arduino team– where people interested in Arduino get together, share their experiences, and learn more.

Raspberry PI 2

Continua la sfida, dopo il colpo sferrato da Banana PI arriva la replica di Raspberry, stesso form factore della versione precedente (Raspberry PI Model B+) ma 6 volte più veloce e con più RAM.
d
Raspberry Pi 2 – Model B Technical Specification:

  • Broadcom BCM2836 ARMv7 Quad Core Processor powered Single Board
  • Computer running at 900MHz
  • 1GB RAM
  • 40pin extended GPIO
  • 4 x USB ports
  • 4 pole Stereo output and Composite video port
  • Full size HDMI
  • CSI camera port for connecting the Raspberry Pi camera
  • DSI display port for connecting the Raspberry Pi touch screen display
  • Micro SD port for loading your operating system and storing data
  • Micro USB power source

Raspberry Pi 2 – Model B Features:

  • 6x Faster – Broadcom BCM2836 ARMv7 Quad Core Processor powered Single Board Computer running at 900MHz
  • Double Memory – 1GB RAM so you can now run bigger and more powerful applications
  • Identical board layout and footprint as the Model B+, so all cases and 3rd party add-on boards designed for the Model B+ will be fully compatible.
  • Fully HAT compatible
  • 40pin extended GPIO to enhance your “real world” projects. GPIO is 100% compatible with the Model B+ and A+ boards. First 26 pins are identical to the Model A and Model B boards to provide full backward compatibility across all boards.
  • Connect a Raspberry Pi camera and touch screen display (each sold separately)
  • Stream and watch Hi-definition video output at 1080P
  • Micro SD slot for storing information and loading your operating systems.
  • Advanced power management:
  • You can now provide up to 1.2 Amp to the USB ports – enabling you to
  • connect more power hungry USB devices directly to the Raspberry PI. (This
  • feature requires a 2Amp micro USB Power Supply)
  • 10/100 Ethernet Port to quickly connect the Raspberry Pi to the Internet
  • Combined 4-pole jack for connecting your stereo audio out and composite video out

Snappy Ubuntu Core: un s.o. per l’Internet delle Cose

Canonical ha rilasciato la versione alfa di Snappy Ubuntu Core, una versione leggera del s.o. basata sul kernel Linux/GNU progettata per lavorare in condizioni estreme dal punto di vista delle limitazioni della piattaforma hw, esattamente la situazione in cui si trovano i progettisti dei dispositivi Internet of Things.

Snappy Ubuntu Core richiede una CPU Single Core a 600 Mhz con 128M di RAM e 4G di Storage.

Questo s.o. gira in soli 40MB lasciando il resto della memoria disponibile per le applicazioni.

Chi volesse provare l’ebbrezza di questa versione alfa senza affrontare il porting sulla propria CPU deve dotarsi di una Board Beaglebone Black, ma altri costruttori stanno già lavorando per fare girare questo s.o. sui loro prodotti.

In realtà Ubuntu Core esiste già da diverso tempo, la novità della versione Snappy è una nuova tecnologia software che gestisce in modo transazionale gli aggiornamenti dei pacchetti che compongono il s.o.