Sganciare le cinture …. di Van Allen

l

In un articolo apparso su IEEE SPECTRUM, leggo che gli scienziati americani stanno prendendo in considerazione l’ipotesi di disperdere le Fasce di van Allen.

Come è noto, le fasce di van Allen circondano la terra ad un altitudine compresa tra 1000 e 9600 km per la fascia interna, e tra i 13500 e 58000 km per la fascia esterna.

Queste due strutture si suppone che siano generate dall’interazione tra il vento solare ed il campo magnetico terrestre,  e sono formate rispettivamente da protoni e da elettroni fortemente energizzati.

Queste particelle sono un pericolo per i satelliti artificiali e ancora di più per gli astronauti.

Da quando è nata l’esplorazione spaziale sono stati continuamente studiati nuovi accorgimenti per ridurre a zero il rischio legato al passaggio ed alla permanenza nelle fasce di van Allen, ma ora è allo studio un progetto che permetterebbe di disperdere le particelle che le formano, bombardandolo che onde radio a frequenza molto bassa (VLF).

Tra i problemi connessi a questa operazione vi è la presenza della ionosfera, che essendo elettricamente conduttiva influirà sul passaggio di queste onde …..  non faccio commenti!

Lascia un commento