KiloHertz, MegaHertz, GigaHertz, …. #2

Nella prima parte abbiamo stabilito che ogni singola istruzione eseguita dal microprocessore è suddivisa in stati.

In base al tipo di microprocessore varia il numero di stati associati ad ogni istruzione, consideriamo per esempio l’istruzione NOP (no operation):

ebbene si, esiste un comando per dire al microprocessore di non fare nulla, ma di questo parleremo un’altra volta….

Confronteremo il numero di cicli di clock necessari per eseguire il comando NOP su 3 microprocessori a 8 bit preistorici (cioè di quando ero giovane).

INTEL8080 il primo processore a 8 bit di INTEL 4 cicli
MOS Technology 6502 utilizzato da APPLE per il suo APPLE IIe 2 cicli
ZILOG Z80 il cui successo è legato alla diffusione del s.o. CP/M 4 cicli

Già da questo esempio notiamo differenze abbastanza rilevanti, inoltre il 6502 implementa un meccanismo di pipeline per cui mentre esegue l’istruzione NOP nel secondo ciclo di clock, sta già leggendo l’istruzione successiva.

L’affare si complica!

(segue)

Lascia un commento