Archivi categoria: Web technology

jQuery annuncia PEP 0.3.0

jquery

E’ stata annunciata la release 0.3.0 del Pointer Events Polyfill della jQuery Foundation.

Quando scriviamo una applicazione che deve essere utilizzata indifferentemente su dispositivi dotati di touch screen oppure dispositivi dotati del tradizionale mouse, ci troviamo a dover gestire differenti tipi di eventi (Mouse Events e Touch Events) che agiscono con modalità differenti.

Grazie ai Pointer Events si può utilizzare una modalità omogenea per interagire con entrambi i tipi di dispositivo, semplificando la realizzazione del software e fornendo all’utilizzatore una esperienza di utilizzo più uniforme.

MobileGeddon

Dal 21 aprile 2015 l’algoritmo di indicizzazione pagine di Google, come preannunciato da svariati mesi, viene modificato per enfatizzare i siti Mobile Ready. Avete già aggiornato il vostro sito?Schermata 2015-04-20 alle 17.49.22

Chrome 42 : fine dei Plugin Netscape

chrome
Con la v. 42 di Chrome viene disabilitato di default il supporto NPAPI, per interderci quello che fai girare Java e Silverlight nel browser di Google. Per ora il supporto NPAPI può essere riattivato dall’amministratore ma a settembre questa feature sarà definitivamente disabilitata.

Tra le altre features di Chrome 42 è opportuno menzionare l’implementazione della Push API ma soprattutto la risposta a La Vita, L’universo e tutto quanto

Phusion Passenger 5.0.6

phusion passenger

A brevissima distanza dalla 5.0.5 è stata rilasciata la v.5.0.6 di Phusion Passenger, l’Application Server per Ruby, Python, Node.js e Meteor. Tra le novità di questo aggiornamento è stato risolto un memory leak da 512bytes che si verificava in concomitanza di alcune request. Questa versione risolve principalmente svariati bug, ma le novità introdotte dalla 5.0.x sono veramente molte, sia sul piano delle prestazioni (Passenger è circa 3 volte più veloce di Unicorn) che su quello delle features.

Per maggiori dettagli invitiamo a leggere questo articolo e quest’altro.

Meteor è nella top ten di GitHub

meteor

Meteor è entrato nella lista dei 10 progetti più stellati di GitHub.

Ricordiamo i principi fondamentali di questo framework, citando il sito www.meteor.com:

Principles of Meteor

  • Data on the Wire. Meteor doesn’t send HTML over the network. The server sends data and lets the client render it.
  • One Language. Meteor lets you write both the client and the server parts of your application in JavaScript.
  • Database Everywhere. You can use the same methods to access your database from the client or the server.
  • Latency Compensation. On the client, Meteor prefetches data and simulates models to make it look like server method calls return instantly.
  • Full Stack Reactivity. In Meteor, realtime is the default. All layers, from database to template, update themselves automatically when necessary.
  • Embrace the Ecosystem. Meteor is open source and integrates with existing open source tools and frameworks.
  • Simplicity Equals Productivity. The best way to make something seem simple is to have it actually be simple. Meteor’s main functionality has clean, classically beautiful APIs.